home
Organo Ufficiale della Fondazione Guglielmo Gulotta di Psicologia Interpersonale Investigativa Criminale e Forense.
Gennaio-Luglio 2014  Anno XV, Numero 1

Editoriale

Il tema della Giustizia è da sempre centrale nella storia dell’uomo. Attualmente l’attenzione è soprattutto rivolta ad aspetti organizzativi, sociali e di politica criminale, quali la durata del processo, la divisione delle carriere tra inquirenti e giudicanti, il sovraffollamento delle carceri,  le misure alternative alla detenzione e la repressione dei reati. Nonostante siano notevoli i contributi che le scienze psicosociali possono offrire per migliorare la gestione dei processi, la dottrina giuridica e la giurisprudenza tendono per lo più ad essere autoreferenziali.

Per tali motivi la Fondazione Gulotta ha organizzato il 23 novembre 2013, insieme all’Ordine degli Avvocati di Milano, un Congresso dal titolo La condanna dell'innocente, l'assoluzione del colpevole. Cause e rimedi nella prospettiva psicoforense, il cui scopo era di sancire i diversi contributi delle scienze psicosociali per arricchire l'attività giudiziaria nella realizzazione concreta di un "giusto processo" e di un sistema di giustizia all'insegna del rispetto dei diritti umani. A conclusione del Congresso gli illustri esperti che sono intervenuti, provenienti tanto dal mondo giudiziario quanto da quello delle scienze psicosociali, hanno redatto le Linee Guida Psicoforensi per un processo sempre più giusto, che potete scaricare direttamente sul vostro pc, cliccando sulla dicitura che trovate a fine editoriale, con la preghiera di divulgarle.
Per quanto concerne le prossime attività formative della Fondazione si segnala che stiamo organizzando, sempre insieme all’Ordine degli Avvocati di Milano, un corso dal titolo Retorica, argomentazione e persuasione forense. Esso si svilupperà in tre fine settimana (sabato dalle 9,30 alle 17,30 e domenica dalle 9,30 alle 13) ed esattamente il15-16 marzo; il 29-30 marzo e il 12-13 aprile 2014.   L’obiettivo del corso è migliorare e consolidare la capacità di valutare in modo critico l’efficacia comunicativa in relazione al contesto forense; creare le “precondizioni” per modellare l’impianto difensivo o accusatorio, tenuto conto degli avanzamenti della psicolinguistica e della psicologia della persuasione. Partendo dalla retorica classica come arte della parola efficace nel vivere civile fino al suo sviluppo moderno, si individueranno strumenti concettuali e pratici necessari ad organizzare un’efficace argomentazione da proporre per la ricostruzione del fatto criminoso. Durante le lezioni, verranno illustrati i fattori e i metodi connessi alla comunicazione persuasiva anche mediante l’audiovisione di brani di arringhe di processi reali, oltreché di origine cinematografica, sottoposti ad un’attenta analisi psico-retorica, che ha permesso di sviscerare il testo per comprendere la finalità strategica di ciascun atto linguistico. Oltre al sottoscritto, le lezione saranno tenute da prestigiosi e autorevoli docenti (tra cui Adelino Cattani dell’Università di Padova, Andrea Iacona dell’Università di Torino, Emanuele Montagna dell’Università di Ferrara, Luisa Puddu e Alessandro Traversi, entrambi dell’Università di Firenze, gli avvocati Domenico Carponi Schittar e Corrado Limentani e lo psicologo psicoterapeuta Giovannantonio Forabosco) e si terranno a Milano, presso l’Hotel Una Mediterranea (zona Porta Romana). Per maggiori informazioni e per iscriversi consultate il sito della Fondazione: www.fondazionegulotta.org.
Giuffrè Formazione propone, con il coordinamento scientifico del sottoscritto, un corso di perfezionamento, dal titolo La cross-examination: casi e soluzioni nell’esame incrociato, che si terrà in tre venerdì pomeriggi (14 e 21 marzo, 4 aprile 2014), dalle ore 15.00 alle 19.00, a Milano, presso lo Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20. Il corso offre strumenti, conoscenze e competenze provenienti dalla psicologia della comunicazione interpersonale strategica, della testimonianza, della sincerità e della menzogna utili per padroneggiare la complessa fenomenologia della cross-examination. I partecipanti (avvocati, praticanti avvocati, magistrati, psicologi, ctu e ctp) avranno modo di discutere dei vari aspetti dell’esame incrociato e dei risultati di ricerche nazionali e internazionali, anche attraverso il confronto tra le differenti esperienze. L’iniziativa non vuole semplicemente dettare le regole del come si fa, ma riferisce quel che è stato fatto nella esperienza diretta “sul campo” vissuta dai docenti nelle aule giudiziarie. Il partecipante potrà, quindi, seguire un corso del tutto innovativo non solo per il taglio teorico-pratico, attraverso l’ausilio di strumenti audiovisivi, ma anche per il confluire di una casistica raccontata a più voci che fa apparire gli incontri come una sorta di compendio di pratica professionale. Lo stesso tema verrà trattato anche a Roma, nel fine settimana (venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.30, sabato dalle 10.00 alle 13.00) del 9-10 maggio 2014. Per maggiori informazioni e per le iscrizioni consultare il sito della Giuffrè: per Milano www.giuffreformazione.it/dettaglio/aula/868/; per Roma www.giuffreformazione.it/dettaglio/aula/879/.
Si vuole infine segnalare come in questo numero, nella sezione Articoli, troverete alcune delle migliori tesine che sono state stilate durante il Corso di Alta Formazione in Psicologia Forense, Criminale e Investigativa che si è concluso a giugno 2013 e di cui erano state date notizie nei precedenti numeri.
La Fondazione Gulotta vi augura un buon 2014.
Guglielmo Gulotta
 

Premessa alle Linee Guida Psicoforensi.
Linee Guida Psicoforensi per un processo sempre più giusto.

studio legale associato gulotta varischi pino
fondazione gulotta
Avv. Prof. Guglielmo Gulotta