home
Organo Ufficiale della Fondazione Guglielmo Gulotta di Psicologia Interpersonale Investigativa Criminale e Forense.
Luglio-Dicembre 2017  Anno XVIII, Numero 2

Editoriale

L’estate è ormai giunta e voi sicuramente state pensando alle meritate vacanze ma nostro compito è ricordarvi gli importanti appuntamenti formativi che vi saranno dall’autunno in avanti, primo fra tutti il III Convegno Nazionale di Psicologia Giuridica che si terrà a Milano il 17-18-19 novembre 2017. Esso prosegue ed amplia le opportunità e le sfide della disciplina affrontate in occasione dei due precedenti Convegni Nazionali che si sono tenuti nel 2008 a Bari e nel 2010 a Urbino, fornendo una ricognizione generale sullo stato dell'arte e sulle prospettive scientifiche e professionali della materia. È rivolto agli esperti che operano nell’ambito forense, quali avvocati, magistrati, psicologi, neuropsicologici, psichiatri, assistenti sociali, Forze dell’Ordine, praticanti avvocati, e a coloro che si stanno avviando alla professione, ovvero tirocinanti, laureati, laureandi e studenti in giurisprudenza, psicologia, sociologia, criminologia e discipline affini. L’evento, che si terrà presso l'Hotel Concorde in viale Monza n. 132, sarà dunque un’occasione sia per ascoltare i massimi esperti della materia sia, per coloro che lo volessero, per presentare comunicazioni nelle varie branche della psicologia giuridica. Infatti studiosi, professionisti e ricercatori  potranno avanzare proposte di comunicazione, inoltrando un abstract entro e non oltre il 15 settembre 2017 (scaricando il modulo riportato sul sito della Fondazione Gulotta ed inviandolo a segreteria@fondazionegulotta.org). Le proposte verranno vagliate da un’apposita Commissione Scientifica (che trovate in allegato a fondo pagina con il programma delle giornate) e gli abstract selezionati verranno pubblicati nella nostra rivista. Sono previste anche sezioni chiamate “palestra” per le comunicazioni di coloro che si sono da poco avvicinati alla materia.  L'iscrizione è necessaria per la partecipazione alle sessioni parallele in qualità di relatori. Sono stati richiesti i crediti formativi al Consiglio Nazionale Forense.

Un altro importante momento formativo che partirà, invece, ad inizio 2018, in collaborazione con l’Istituto Universitario Salesiano Venezia (IUSVE), sarà il corso La psicologia nei processi civili, che avrà sede a Verona ed è rivolto a professionisti o a studenti e laureati nelle discipline delle scienze umane e giuridiche. Esso vuole promuovere e migliorare la pratica professionale, in tale ambito, attraverso lezioni che privilegiano un taglio tecnico-pratico, esercitazioni, role playing e riferimenti continui a una reale casistica processuale, che viene presentata anche con l’ausilio di audio e video - esclusivi della Fondazione o dell’Università. Saranno anche previste ore di lavoro individuale per ciascun modulo, da svolgere da remoto, con supporto della piattaforma web, su casistica processuale con la supervisione di un tutor. Il corso sarà suddiviso in quattro fine settimana (sabato giornata intera e domenica mezza giornata), due per ciascun modulo: il primo fornirà gli strumenti utili per riconoscere e a gestire le dinamiche familiari conflittuali nella pratica giuridica ed il secondo, invece, affronterà le tematiche inerenti al danno biologico di natura psichica. Per maggiori informazioni potete visionare il sito della Fondazione.

La Fondazione Guglielmo Gulotta, a maggio 2017, ha avuto anche l’onore di patrocinare il convengo Mafie e processi di vittimizzazione organizzato dal Centro Universitario di Studi e Ricerche in Scienze Criminologiche e Vittimologia (SCRIVI) dell'Università IUSVE di Venezia in collaborazione con Libera Associazione contro le mafie. L’evento si è tenuto a pochi giorni dal 25° anniversario della strage di Capaci nella quale hanno perso la vita Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della scorta e per tale motivo si è voluto affrontare il tragico tema delle vittime di mafia, dalla loro consapevolezza ai danni (fisici, psicologici, economici, ecc.) dovuti alla loro vittimizzazione, fino ai percorsi di educazione antimafia e alla legalità. Al convegno hanno partecipato i referenti di Libera Associazione contro le mafie di Trapani e della Regione Veneto, oltre a Tiberio Bentivoglio, imprenditore vittima di mafia, che ha portato la sua testimonianza. Il convegno è rientrato tra le celebrazioni dell’80° anniversario della fondazione della International Society of Criminology (ISC) presieduta dal prof. Emilio C. Viano (componente del Comitato Scientifico di SCRIVI) e avente tra i componenti del Comitato Scientifico internazionale il prof. Marco Monzani (Direttore di SCRIVI).

Nella sezione “nesw” troverete un’importante documento, nato per dare indicazioni comprovate e affidabili sulle valutazione psicoforensi e i modelli di intervento da attuare nei casi di alienazione genitoriale, le Buone Prassi Giudiziarie e Psicosociali in Favore della Bigenitorialità e di Contrasto all’Alienazione Parentale, redatte dai professionisti facenti parte di diversi gruppi professionali, nello specifico il documento è stato firmato: dal Centro Studi Famiglia dell’Associazione Circolo Psicogiuridico, dal Centro Universitario Internazionale (CUI), dal Centro Universitario di Studi e Ricerche in Scienze Criminologiche e Vittimologia – SCRIVI , dalla Fondazione Guglielmo Gulotta di Psicologia Forense e della Comunicazione, da La Casa di Nilla, Centro specialistico della Regione Calabria per la cura e la protezione dei minori, dal Master in Neuropsicologia e Psicopatologia Forense – Università di Padova, dalla Società Italiana Scienze Forensi – SISF, dalla Società di Psicologia Giuridica – SPG, dall’Unità PsicoForense – UPF e dall’Università IUSVE di Venezia.

Come sapete la Fondazione ha già messo a disposizione, sul suo sito, due volumi del prof. Gulotta che si possono scaricare e leggere. Il primo “Il comportamento spiritoso”, il secondo “Psicologia della psicoterapia”. Troverete ora consultabile un terzo volume dal titolo “Lo psicoterapeuta stratega” che contiene numerose tecniche utili in campo psicoterapeutico e in genere nelle relazioni professionali di aiuto.

Visto che scopo della Fondazione Gulotta è promuovere corsi professionali in materia psicogiuridica ci teniamo a segnalare, infine, sempre nella sezione “nesw”, un’importante novità fiscale per i liberi professionisti: le spese sostenute per l’iscrizione e la partecipazione a master, corsi di aggiornamento, convegni e congressi, diventano, con il nuovo decreto legge del 10 maggio scorso, deducibili dal reddito entro il limite di 10mila euro annui. Finalmente un incentivo in più per affrontare il costo dei corsi di aggiornamento e di interesse professionale con maggior serenità.

 

Buone vacanze a tutti.


studio legale associato gulotta varischi pino
fondazione gulotta
Avv. Prof. Guglielmo Gulotta